Clara Mennella
-

29-30 maggio, Galvanina Group tra i protagonisti al Roma Bar Show

Grande debutto per Galvanina Group al “Roma Bar Show”, che avrà luogo al Palazzo dei Congressi dell’EUR il 29-30 maggio prossimi (Palazzo dei Congressi, Piazza Kennedy 1 Roma Eur Stand F01 h 11.00 – 21.00).

L’azienda di Rimini sceglie la Capitale per presentare la sua linea di bevande mixer, specificamente concepite e realizzate per i professionisti del mixology: “Roma Bar Show, commenta Gianluca Privitera, Ceo Galvanina Group, è il più importante appuntamento dell’anno per uno dei nostri principali mercati di riferimento ed è quindi per noi una opportunità imperdibile per proporci come partner ideale per le maggiori realtà del settore”.

Tra l’altro, sarà proposta in Fiera una cocktail list studiata dal bartender Emanuele Broccatelli (in foto), Liquid Consultant al W Rome, in collaborazione con Distillerie Capitoline, azienda nata nel 2018 che realizza prodotti artigianali utilizzando le risorse del territorio e sviluppando il legame con la Città Eterna: “Si tratta di una collaborazione, spiega Gianluca Privitera, che abbiamo voluto per unire due realtà italiane di alto livello, valorizzando il concetto di Made in Italy”.

Unico evento italiano esclusivamente dedicato al mondo del beverage e del mixology. “Roma Bar Show” ospiterà oltre 250 aziende per un totale di più di duemila marchi. Nel corso della manifestazione saranno organizzati numerosi seminari formativi, masterclass, degustazioni, laboratori.

Galvanina nasce a Rimini agli inizi del ‘900 come attività artigianale grazie alla fonte di acqua, da cui prende il nome. Nel 1928 entra in funzione il primo stabilimento di estrazione e di confezionamento in vetro dell’acqua minerale. Nel corso degli anni, con la nascita degli stabilimenti di San Giuliano (Rimini) e di Apecchio (Pesaro), l’azienda ha diversificato la gamma producendo acqua aromatizzata, bibite biologiche, mixer e te freddi. Oggi Galvanina produce 162 milioni di bottiglie che esporta in oltre 40 paesi in tutto il mondo. Nel 2019 il fondo di private equity Riverside acquista la maggioranza delle quote di Galvanina, con l’obiettivo di espanderne la presenza sui mercati a livello mondiale.