Contatti
Giorgia Gentili-

Vacanze in Italia: le mete e le abitudini degli italiani

L’estate è ormai arrivata e, alle porte di luglio, abbiamo deciso non solo di offrire qualche spunto per qualche viaggio in Italia, ma anche di sondare i nuovi gusti degli italiani in tema di vacanze.

A seguito della pandemia c’è stato un grande rilancio del turismo nazionale. Inizialmente, infatti, dopo la riapertura raggiungere l’estero risultava comunque difficile. Tra green pass e tamponi da fare, in molti hanno rinunciato alle vacanze all’estero, riscoprendo le meraviglie nascoste dietro casa. Questo è il motivo per cui sono salite alla ribalta mete che prima non erano così gettonate: oltre alla Toscana, alla Sicilia e alla Sardegna, molte altre regioni italiane hanno visto un incremento delle presenze, soprattutto Puglia e Basilicata.

Ad oggi, gli italiani cercano sempre di più esperienze autentiche e personalizzate. Attività come il turismo enogastronomico, esperienze culturali e il contatto con la natura stanno diventando molto popolari. Inoltre, sono in aumento i viaggi di breve durata, spesso di due o tre giorni, e di conseguenza gli alloggi in case vacanza e in B&B che permettono la massima elasticità oraria per sfruttare la giornata secondo le proprie esigenze.

Tramite i diversi e ormai famosissimi siti, c’è stato un incremento delle prenotazioni online non solo per quanto riguarda gli alloggi, ma anche per treni, aerei, traghetti e simili. Da non sottovalutare assolutamente il ruolo giocato dai social. Spopola negli ultimi anni la figura del travel influencer che riesce a far conoscere mete, ristoranti, locali e alloggi a un pubblico vasto e spesso giovane.

Altra importante questione, la crescente consapevolezza dell’importanza della sostenibilità nel turismo. Molti italiani preferiscono mete eco-friendly e adottano comportamenti responsabili, come la riduzione dell’uso della plastica e la scelta di mezzi di trasporto meno inquinanti. Inoltre, si tende a ridurre il budget destinato alle vacanze, cercando comunque di ottenere il massimo scegliendo offerte e promozioni.

Infine, ma non per ordine di importanza, sono aumentati gli italiani che ogni anno decidono di portare in vacanza i propri amici a quattro zampe. Gli animali domestici sono considerati parte della famiglia e l’organizzazione della vacanza è spesso molto condizionata dalla presenza di un peloso.

Sempre più hotel, agriturismi, campeggi e case vacanza offrono servizi dedicati agli animali, come aree di sgambamento, cucce, e servizi di pet sitting. Sono aumentate le spiagge, i parchi e le aree naturali attrezzate per accogliere cani e altri animali domestici.

Molti servizi di trasporto pubblico, tra cui treni e aerei, hanno politiche che permettono di viaggiare con animali domestici. Inoltre, sul mercato ci sono sempre più accessori e prodotti pensati per facilitare il viaggio con animali, come trasportini, cinture di sicurezza per cani, e kit di pronto soccorso.

In Italia le mete più gettonate sono sicuramente le città d’arte, in particolare Roma, Venezia, Milano, Firenze e Napoli. Una fetta importante di turismo se la ritagliano anche le Cinque Terre, la Costiera Amalfitana, gli incantevoli paesaggi della Toscana e le bellissime spiagge della Sicilia e della Sardegna.

E voi avete scelto la meta per le vostre vacanze? Personalmente, dopo diverse esperienze la mia parola d’ordine è “lago”. Non è il mare, ma ci si può fare il bagno e prendere il sole, non è la montagna, ma è ricco di natura circostante, perfetto per gli sport acquatici e per riposarsi. Il lago è quella meta turistica forse ancora poco presa in considerazione, ma che soddisfa diverse necessità.

Dopo alcune brevi vacanze negli anni passati, ho scoperto la poesia del turismo lacustre. La lentezza delle passeggiate su spiagge ventilate e poco affollate, la bellezza dei diversi borghi che si presentano spesso scorci mozzafiato su acque limpide. Il lago è per me l’opzione perfetta per chi cerca un connubio tra natura, tranquillità e storia, senza patire il caldo estivo.

Se la mia scelta del lago vi ha incuriositi, ecco alcune mete, alcune che ho già visitato e altre che vorrei visitare.

Il lago di Como è una meta turistica di lusso, nota per il paesaggio caratteristico prealpino. Offre veramente di tutto: si possono praticare diversi sport, visitare edifici e monumenti e sulle sue sponde si affacciano tanti deliziosi centri abitati, ognuno con la propria arte culinaria, la propria storia e le proprie particolarità. Mi attira molto la vivacità dei colori dei borghi che restano comunque eleganti e di classe. Spero di poterlo visitare presto.

Spostandoci al centro troviamo il lago Trasimeno, in Umbria. Vicino a Perugia e alla Val d’Orcia, è un punto strategico per chi ha voglia e tempo di spostarsi e visitare anche mete di diverso tipo. Il lago Trasimeno ha tre isole: la Maggiore, la Polvese e la Minore. L’isola Polvese è adibita a parco scientifico-didattico dalla provincia di Perugia ed è la più grande tra le tre. L’isola Minore è disabitata e non visitabile, mentre la Maggiore ha diversi punti di interesse culturale e naturalistico, nonché ristoranti e hotel dove mangiare e pernottare e a mio avviso è veramente un piccolo fiore all’occhiello.

Nel Lazio troviamo il lago di Bolsena, a pochi passi da Viterbo e dalla famosa Civita di Bagnoregio. Sulle acque limpide si affacciano due isole e i borghi che affacciano sulle coste sono facilmente raggiungibili in macchina. Per gli amanti del vino, questa è la terra dell’Est! Est!! Est!!!, un bianco dal nome enigmatico e del quale ho scoperto il curioso retroscena solo qualche giorno fa.

Per chi, invece, è appassionato di fauna, sport e natura, il lago di Campolattaro è un’oasi del WWF che ospita ben 170 specie di avifauna. La vegetazione è ricca e oltre al birdwatching sono avvistabili tante specie di anfibi, rettili e mammiferi. L’oasi è organizzata con percorsi didattici, visite guidate, attività di educazione ambientale e si possono praticare il trekking, la canoa e andare in bicicletta.